Radioascolto: le info di agosto 2022

Stampa
Creato Venerdì, 12 Agosto 2022
Gruppo Radioascolto Subalpino

RAI

ADDIO ALL'ONDA MEDIA

SW-ITA

La notizia era già nota, ed ora è ufficiale: l'11 settembre 2022 la RAI spegnerà tutti i suoi trasmettitori in Onda Media.

 

 

La notizia circolava da tempo, almeno dalla fine dello scorso anno. Si era solo in attesa della sua ufficializzazione, che la RAI ha deciso di fare attraverso il portale RAI WEB, piuttosto sconosciuto ai più, quindi poco visibile e davvero molto poco utile ad informare il popolo italiano. Come verrà comunicato all'Europa, al Nord Africa ed al Medio Oriente (Paesi che di notte ci ascoltano quasi sempre con ottimi segnali) non è dato sapere.

Il motivo è - manco a dirlo - di natura economica oltre che strategica. I ben informati infatti mi dicono che non è stato rinnovato il contratto di servizio con la consociata RAI Way, e che alla RAI sono convinti che tra FM e DAB+ il Paese è - via radio - completamente e sufficientemente coperto; eppoi - dicono - ci sono altri sistemi per ascoltare i programmi RAI: con il computer, con il tablet, con il televisore, con gli smartphone; forse anche con i segnali di fumo... Noialtri che mastichiamo di radio sappiamo che non è proprio così: il DAB+ non copre affatto tutto il territorio nazionale, come non lo faceva decentemente nemmeno la FM.

Ma la decisione è presa, non si torna indietro. Dal punto di vista strategico l'Onda Media arriva in quelle valli e su quelle montagne, nei territori impervi e spesso anche in pianura laddove i segnali FM non arrivano o sono fortemente perturbati, ed il DAB+ non si è mai visto né sentito. Il territorio italiano ha un'unica grande pianura, il resto è collina o montagna, dove l'Onda Media ha modo di insinuarsi e farsi sentire molto meglio. Ma ci si arrende davanti ai costi di esercizio ed alle nuove tecnologie.

E così: l'11 settembre 2022 verranno spenti i superstiti ripetitori di RAI Radio1. Si tratta di dodici impianti, a cui se ne aggiunge un tredicesimo in sloveno per la zona di Trieste sui 981 KHz. Addio ai:

  • 657 kHz da Pisa Coltano
  • 900 kHz di Milano Siziano
  • 936 kHz da Venezia Campalto
  • 999 Khz da Torino Volpiano
  • 1062 kHz da Ancona Montagnolo
  • 1062 kHz da Cagliari Decimoputzu
  • 1062 kHz da Catania Coda di Volpe
  • 1107 kHz da Roma Monte Ciocci
  • 1116 kHz da Palermo Monte Pellegrino
  • 1431 kHz da Foggia
  • 1449 kHz da Belluno
  • 1575 kHz da Genova Portofino.

E come scriveva Manzoni, "Ai posteri l'ardua sentenza". Non ho di più da aggiungere, ovvero avrei un po' di cose che mi turbano e vorrebbero uscire, ma mi astengo per decenza.

Vi lascio alla lettura della notizia da diversi siti trovati in rete...

- www.bclnews.it/2021/12/05/e-ufficiale-la-rai-spegne-le-onde-medie/
- www.avvenire.it/attualita/pagine/la-rai-chiude-le-onde-medie-l-11-settembre
- www.fm-world.it/primopiano/l11-settembre-2022-cesseranno-le-trasmissioni-radiofoniche-rai-in-onde-medie/
- melius.club/topic/7943-addio-per-sempre-alla-rai-in-onde-medie/

e infine il proclama originale della Rai:
- https://www.rai.it/dl/easyweb/articoli/COME-ASCOLTARE-LAUDIODESCRIZIONE-270a8731-a91d-4510-8844-ee3a7319c8a5.html

Angelo Brunero IK1QLD - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. IK1QLD

© Content Copyright by C.I.S.A.R. 1981 - 2021 C.F. 96315430585

Joomla 1.6 Templates designed by Joomla Hosting Reviews