• images/front_slide/ham_spirit.jpg
  • images/front_slide/prociv.jpg
  • images/front_slide/sperimentazione.jpg

Verbale Consiglio Direttivo C.I.S.A.R. dell' 27/11/2007

Stampa
Creato Mercoledì, 19 Dicembre 2007
Verbale della riunione del Consiglio Direttivo del 27 novembre 2007

C. I. S. A. R.
Centro Italiano di Sperimentazione (ed) Attività Radiantistiche

Segreteria Amministrativa: Corso del Popolo, 58 - 30172 Mestre VE
Tel 388/1719522 Fax. 06/233295472
Http: www.cisar.it - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Verbale della riunione del Consiglio Direttivo del 27 novembre 2007

Alle ore 21,30 del giorno 27 novembre 2007, come da regolare convocazione, si riunisce il consiglio direttivo dell’associazione Cisar, per via telematica, per discutere il seguente ordine del giorno:

1) Ministero delle Comunicazioni , azioni da intraprendere per i sistemi Automatici;

2) Dimissioni del Consigliere Vito Milio;

3) Sistemi automatici , situazione di autorizzazioni su sezioni e contraddittori;

4) Proposta di Polopositivo in merito IR2AA;

5) Decisioni per la situazione della Zona 6;

6) Varie ed eventuali.

Sono presenti i consiglieri: Misuri, Pagan; d’Esposito, Zanatta con delega a Pagan. La riunione è estesa al collegio sindacale: sono presenti il Sindaco Collevati, Probiviri Rinaldi e Pinton. E’presente su richiesta Il Presidente Onorario Ruggero Simonetto .

In merito al primo punto dell’O.d.G., il Presidente Misuri chiarisce quale sia l’attuale situazione dei rapporti con il Ministero circa lo stallo delle autorizzazioni dei sistemi automatici.
Spiega che insieme alle altre associazioni si e’ deciso di attendere che i funzionari del Ministero rientrino dal WRC 2007 ,poiché come da loro promesso ,ci sarà la decisione in merito all’iter da seguire per la regolamentazione tecnica richiesta. Viene poi comunicata l’intenzione , nel caso di esito negativo, di comunicare alla Direzione Generale ed ai singoli Ispettorati di competenza l’attivazione di tutti gli impianti in attesa di nominativo .A tale riguardo viene richiesto il parere del Presidente Onorario Ruggero Simonetto , quale persona di innegabile competenza ed esperienza in base ai trascorsi con il Ministero delle Comunicazioni negli anni passati.

Il Presidente onorario Simonetto, ricordando che il CISAR si è sempre battuto perché il radioamatore potesse ottenere un’ autorizzazione e non una concessione. Ritiene il blocco delle autorizzazioni una prevaricazione da parte del Ministero su un diritto già acquisito.
Simonetto ribadisce che è la legge che ci autorizza e non il Ministero, e che quindi a parer suo i radioamatori oggi sono autorizzati comunque ad accendere un sistema automatico, dopo averlo correttamente comunicato all’ufficio competente. Concorda con l’invio di una comunicazione cosi’ come indicato dal Presidente .

Lo stesso Misuri precisa che gli attuali accordi con le associazioni ed il Ministero, resero necessario tale blocco delle autorizzazioni,al fine di poter elaborare un regolamento tecnico ed una metodica nel rilascio delle autorizzazioni, che dovrebbe evitare, grazie a soluzioni ben precise ed uguali per tutti, l’attuale anarchia tra sistemi automatici generatasi a concausa della legge citata.
Un lavoro fatto tra associazioni e Ministero da portare ad attuazione, e che solo per la lentezza e la mancanza di struttura da parte della Istituzione ancora oggi non e’ attuato, difatti le associazioni hanno congiuntamente presentato la proposta globale ad Aprile 2007.
Concorda con il Presidente Onorario Simonetto che essendo il soggetto di diritto il radioamatore egli e’ già titolato di atto autorizzatorio , ma richiama il dgl259 art.143 comma 1 ed allegato 26 art.10 nel quale viene specificato che per i sistemi automatici occorre richiedere l’autorizzazione generale attraverso una dichiarazione sub-allegato H.
Conviene sul fatto che azioni di diversa natura , benché legittime, potrebbero inficiare il lavoro interassociativo di due anni , oltre a non risolvere la problematica in essere, riferisce infine sulla quantità di richieste in attesa al Ministero , che se non pianificate creerebbero a suo parere una situazione di caos radioelettrico.
Si decide all’unanimità di comunicare l’attivazione nei termini e modi indicati ,in attesa del regolamento attuato.

Per il punto due dell’ O.d.G. dopo ampia trattazione, il CDN all’unanimità decide di accettare le dimissioni del Consigliere Milio. Il CDN pur prendendo atto della decisione , non ritiene che le motivazioni addotte giustifichino tale scelta.
Il CDN ribadisce che la linea dell’associazione fino a scadenza del suo mandato sarà quella di promuovere la sperimentazione ed evitare inutili diatribe.
Un ringraziamento a Vito Milio per l’impegno e la dedizione espressa in questi anni di attività in seno al CDN. Come da statuto entra a far parte del CDN Dario Guidetti; primo dei non eletti al Arezzo nel 2005.

In merito al punto tre dell’O.d.G, il CDN decide di prendere posizione, anche legale, in tutte quelle situazioni nelle quali ex soci continuano ad utilizzare autorizzazioni di sistemi automatici intestati al CISAR.

In merito al punto quattro dell’O.d.G, alla richiesta di cessione dell’autorizzazione per il ripetitore IR2AA a Polopositivo, associazione con cui intercorrono ottimi rapporti di collaborazione, Il consigliere Gennaro D’esposito si chiede la motivazione di tale cessione , Il Presidente spiega che tale impianto , recuperato dopo esposto al Ministero ed alla Polizia Postale da uso indebito di ex socio, non sarebbe riattivabile senza interferire con altri della stessa associazione , e che analoga situazione e’ dalla loro parte con altri sistemi. Uno scambio porterebbe vantaggio ad entrambi ed inizierebbe praticamente l’armonizzazione così come decisa al tavolo Ministeriale .Il CDN approva all’unanimità tale scambio di autorizzazione da comunicare al Ministero.

In merito al punto cinque dell’O.d.G. e alla situazione dei ripetitori creatasi in zona 6 , già discussa in precedenza da questo CDN , si prende atto che la situazione nei rapporti con il radioamatore che ospitava gli impianti non sono migliorati, e che quindi questo CDN si riserva azioni di competenza atte a sanzionare, ove possibile, i modi poco corretti di tale persona. Tali azioni ,supportate pero’ solo da atti non formali , sono di per sé solo esempi deprecabili dal punto di vista civile, Il segretario Pagan conferirà in merito con il Presidente della sezione Abruzzo .Il CDN all’unanimità approva.

Per le varie ed eventuali, il segretario Pagan comunica di aver ricevuto tutta la documentazione per la costituzione della sezione di Milano che si ratifica. Un caro augurio al nuovo Presidente Leonardo Barozzi.

In virtù della ristrutturazione ed aggiornamento del sito Internet ,e della re-distribuzione di tale incarico a seguito delle dimissioni del consigliere Vito , viene indicato di passare l’incarico del suo mantenimento a Paolo IK0PCJ MIRCO IZ3HAD e Enrico IW6CBN , il Segretario PAGAN chiede di interessarsi se essi riconfermino tale disponibilità. In caso affermativo Il CDN approva all’unanimità.

Alle 24.00, non essendoci altro da discutere, la riunione del CD si considera chiusa.

Il Segretario Generale
Giorgio Pagan, IW3IBG

© Content Copyright by C.I.S.A.R. 2012

Joomla 1.6 Templates designed by Joomla Hosting Reviews