• images/front_slide/ham_spirit.jpg
  • images/front_slide/prociv.jpg
  • images/front_slide/sperimentazione.jpg

Radioascolto: le info di aprile 2020

Stampa
Creato Venerdì, 10 Aprile 2020
Gruppo Radioascolto Subalpino

LCRT, Lunar Crater Radio Telescope

SW-ITA

La NASA ha recentemente reso pubblico un progetto per trasformare un cratere lunare in un radiotelescopio per ascoltare le HF.

 

 

La NASA ha appena erogato un nuovo pacchetto di sovvenzioni per i suoi progetti spaziali; uno di essi è un piano per montare un radiotelescopio da 1 chilometro (3.281 piedi) all'interno di un cratere sul lato opposto della Luna.

Il radiotelescopio lunare (LCRT o Lunar Crater Radio Telescope) sarebbe in grado di sintonizzare lunghezze d'onda e frequenze che non possono essere rilevate dalla Terra, funzionando senza quegli ostacoli, la ionosfera ed i vari altri disturbi e rumori radio, che circondano il nostro pianeta (atmosfera e magnetosfera).

Saptarshi Bandyopadhyay, il brillante tecnologo della robotica del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA - nel suo schema di progetto - scrive in proposito: "LCRT potrebbe consentire enormi scoperte scientifiche nel campo della cosmologia osservando l'universo primordiale nelle bande dai 50 a 10 metri (frequenze dai 6 a 30 MHz), che finora non sono state esplorate dall'uomo".

Chissà che, indagando proprio sulle bande HF in uso ai radioamatori dai 6 ai 30 MHz, il "telescopio a cratere" lunare non sia in grado di dirci di più sui primi giorni dell'Universo.

Non verranno inviati uomini: tutto sarà costruito per mezzo di robot. Leggete l'articolo su Science Alert: www.sciencealert.com/check-out-this-amazing-plan-to-turn-a-crater-on-the-far-side-of-the-moon-into-a-radio-telescope. Chissà quali ricevitori verranno montati...

Angelo Brunero IK1QLD - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. IK1QLD

© Content Copyright by C.I.S.A.R. 2012

Joomla 1.6 Templates designed by Joomla Hosting Reviews